Guillaume Corneille-Dans La Douceur De L'ÉTÉ
//2019 qui e ora.

2019 qui e ora.

Appendere un quadro solo per riempire uno spazio vuoto è un grande spreco.

Sono un architetto, il mio mestiere è rendere gli spazi piacevoli, unici e indimenticabili. Tuttavia questo non è un lavoro per soli arredatori, ognuno di noi per tutta la vita ha tentato di personalizzare, migliorare e abbellire lo spazio che viveva. Lo abbiamo fatto da piccoli disseminando di giochi la casa, da adolescenti abbiamo appeso poster alle pareti della nostra stanza – negli anni ’90 si faceva cosi, oggi forse si appendono le foto – abbiamo messo sulla scrivania dal nostro primo ufficio una cornice con la foto dei nostri cari… e così via.

Eppure non stavamo semplicemente abbellendo uno spazio, non stavamo riempiendo un vuoto, stavamo plasmando lo spazio, marcando il territorio con un pezzo di noi, con una emozione, con qualcosa che ci raccontava, ci caratterizzava, ci faceva sentire unici.

Ecco cosa è successo: da bambini abbiamo portato divertimento e gioco nella casa dei nostri genitori, non semplici giocattoli; da adolescenti abbiamo fatto diventare la nostra camera uno spazio sociale fatto di politica, arte, musica, persino cinema, così da raccontare a chiunque varcasse la soglia della nostra stanza che noi non eravamo un adolescente qualsiasi; e ancora quella nostra prima scrivania raccontava quanto sentimento e amore ci fossero dietro a quella routine quotidiana di studio, carte e lavoro.

E allora sapete dirmi perché quando dobbiamo arredare la nostra prima vera casa, quella che accoglierà amici parenti, magari la nostra nuova famiglia, decidiamo di omologarci ad una rivista, decidiamo di essere sobri, coordinati e composti, magari eleganti, ma decisamente poco personali?

Perché la maggior parte di volte succede che quando mettiamo su casa non stiamo contaminando l’ambiente con ciò che siamo e che vorremmo essere, stiamo semplicemente riempendo uno spazio vuoto.

Il consiglio di oggi è CIRCONDATEVI DI SENTIMENTI, RICORDI, STIMOLI, SORRISO, DIVERTIMENTO, EMOZIONE. Come? Questo dipenderà da voi. Cominciate subito raccontando chi siete con 3 oggetti che rappresentano la parte migliore di voi (ad esempio esponete la racchetta di ping pong, il primo libro che avete letto e la foto di un momento davvero indimenticabile della vostra vita) vi servirà ogni giorno a ricordarvi chi siete davvero, da dove venite, cosa c’è oltre quella routine. Poi aggiungete qualcosa che vi induca ad essere come vorreste, ad esempio se vi piacerebbe rilassarvi puntate sulla luce soffusa – eccone qui una meravigliosa, uno stereo con musica rilassante, un paesaggio alle pareti; se invece volete divertirvi di più e sorridere acquistate un oggetto ironico di design, magari una lampada cactus, oppure un divertente spazzolino da wc, uno gnomo sgabello o un imbuto a forma di Pinocchio. Alle pareti invece potreste appendere qualcosa di pop, ad esempio una serigrafia di Guillaume Corneille, o magari una locandina storica.

Raccontatevi arredando, la vostra casa parlerà di voi e voi vi sentirete finalmente a casa!

By |2019-01-13T15:29:01+00:00January 8th, 2019|Opere su Carta|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

Spedizione Gratuita

Spedizione Gratuita per l’Italia